Pjaföc: Scannaporco…itinerario collinare n°1

Pjaföc rubrica: itinerario collinare n°1

Nulla di difficile o tremendamente complicato, sono poco più di 55 km fra strade poco trafficate e sterrati senza praticamente doversi rompere la schiena e le gambe per dover completare l’itinerario.

Si parte dalla località di Volta Mantovana ( la macchina o la lasciate nel comodo parcheggio antistante il supermercato che trovate sotto la rotonda, oppure salendo verso il paese prima della svolta  a destra sulla curva girate a sinistra e  lungo la via potete trovare spazio)  quindi si scende  e vi infilate  seguendo la riva sterrata del canale che si imbocca appena terminata la rotonda prima di iniziare la salita che porta al centro abitato,

2014-04-25 09.54.50

per proseguire in senso orario verso Cavriana, dove prima di arrivare alla località  fomosa per la Capra d’oro e la sua torta ( torta San Biagio) troveremo subito la prima salita (Col Pelato) non vi potete sbagliare percorrendo lo sterrato appena passato un bivio il secondo passaggio a destra lo prendete per andare a percorrere attraversando la statale l’incrocio che porta alla salita, pendenza massima 10% quasi al suo culmine giusto per scaldare le nostre gambe in attesa di un altro strappetto  questa volta sterrato poche centinaia di metri sul fianco di Cavriana. Appena finisce la discesa fare attenzione alle indicazioni a sinistra della strada che inboccano un bel sentiero sterrato che ci porta in direzione Montagnoli frazione sempre di Volta Mantovana,

2014-04-25 10.02.37

sterrato che poi si ricongiungerà con strada asfaltata in direzione sempre di Cavriana. Poco prima di entrare nel comune di Cavriana, sulla destra un masso e il palo della luce  segnala l’ingresso al viottolo che s’inerpica sul crinale

2014-04-25 10.12.16

per arrivare tenendo la destra allasfalto, ma per chi volesse abbreviare può continuare tirando diritto (campo di ciliege sulla destra)per 20o-300m con pendenze del 12-13%, consiglio di andare a destra per rimanere nel verde collinare della zona, tanto le due strade poi arriveranno nello stesso punto nell’abitato comunale.

2014-04-25 10.14.17

Da qui salendo nel centro abitato(via Porta Antica) poco dopo la curva a destra sempre in salita prendere a sinistra (strada provinciale 13) non vi potete sbagliare perchè la strada è in discesa. Arrivati in prossimità della località San Cassiano svoltare a destra sulla salita( tratti al 5-9%) che si inerpica verso la frazione Monte, bene scollinato si arriva finalmente al primo vero tratto di sterrato sui colli girando a destra dopo circa 1km,

2014-04-25 10.30.09

qui un divertente tratto su e giù fra sterrato( sono due tratti poi arrivati al prato lo si passa tenendo la destra per poi tenere la sinistra e  ci si  porta ad un divertente tratto in discesa(tenere la sinistra)

2014-04-25 10.35.36

che termina con l’ingresso ad un piccolo giù e su occhio a non finire nel laghetto antistante. Per poi portarci  verso la statale che passa davanti a noi dopo un 300-400m. Errivati di fronte alla strada tenere sempre la sisnistra fino ad arrivare alla rotonda dove ci immettiamo e risaliamo il percorso fatto prima per arrivare ad un’altra rotonda che perocorrimao fino ad imboccare la seconda uscita a destra per arrivare dopo un tratto in discesa al bivio  dove svolteremo a sinistra per arrivare alla località Scannaporco.

2014-04-25 11.00.16

Bene subito svolta a sinstra per passare attraverso questa carina località collinare per arrivare allo sterrato che ci porterà dopo aver passato un bellissimo campo coltivato a frutteto dentro un boschetto, occhio a girare subito a destra  e cominciare cosi un bellissimo single track

2014-04-25 11.06.55

2014-04-25 10.51.02

dentro  la Riserva Complesso Morenico di Castellaro Lagusello. Single track che terminerà scendendo dalla collinetta che poi si ricongiungerà con lo sterrato che corre attorno al borgo,

2014-04-25 11.12.51

per poi rimettersi sul tratto asfaltato che porta all’abitato, ma che dopo pochi metri percorsi dovremo subito svoltare a senistra salendo sullo sterrato che ci porterà tenendo sempre la destra fino ad arrivare al campo di tamburello, tratto finale di poche decine di metri al 10-11% per poi ritornare sull’asfalto  alto del borgo.

Aandiamo a sinsitra( per chi volesse dare uno sguardo veloce al borgo antico girare a destra dopo la discesa si arriverà al centro)  per poi riportarci sulla statale, teniamo la sinistra per poi arrivare al secondo bivio a sinistra dove svolteremo in direzione di Monzambano,  svoltando a destra per strada Boscone e girando poco dopo a sinsitra in salita passando  per la località Davini  dopo la discesa nel boschetto ci porterà sulla statale che attraverseremo per arrivare al tratto in discesa fuori Monzambano ,discesa che per noi terminerà prima della cuva secca  a sinistra, che non faremo perchè svolteremo subito  sulla destra(via Belvedere)seguendo le indicazioni del ristorante, ma che poi non seguiremo tenedo lo sterrato in salita (località  Giare)che ci condurrà ad un bivio con strada sfaltata, bivio che attraverseremo per  continuare lo sterrato (località Matti) fino ad arrivare in prossimità dela biforcazione a destra( a sinsitra  vedremo un’indicazione per un’autorimessaggio camper) continuare sullo sterrato fino a spuntare sull’asfalto  ( siamo ad Olfino) che ci porterà alla statale, bivio prendere a sinsitra e  iniziare la salitella che ci porterà sulla sommità a girare a destra località Pille dove terremo sempre la destra inboccando la rampa in asfalto prima e sterrato poi che si infilerà in un single track diviso in due  parti da una vigna.

Sbuchiamo sulla stradina dei colli per poi dopo poche decine di metri prenderemo a destra uno sterrato, lo si vede per una cabina enel proprio sul tracciato, per scendere a sinistra per una breve e ripida discesa un poco sconnessa che terminerà sulla strada poco sotto, giriamo a sinistra e saliamo per qualche centinaio di metri fino a raggiungere una fontanella sul fianco di un bivio dove hanno posto una bella  Madonnina fra gli ulivi.

2014-04-25 11.53.14

Breve sosta per riempire di acqua la borraccia e prendiamo la strada a destra che scende verso la cabina elettrica. Sempre scendendo passato il bivio sulla sisnistra proseguiamo per via Tarsi per girare a destra passando per un piccolo agglomerato di case di campagna località Tarsi, per inserirsi sul breve sterrato che ci porterà poco sopra a dove eravamo con la fontanella e che ci consentirà di ritornare sulla provinciale Porta Antica per scendere fino all’interseziione con la strada dei colli, attraversiamo per continuare fino ad arrivare alle mura di borghetto, ma dove appena finita la discesa gireremo a destra per imboccare poche decine di metri dopo a sinistra per poi svoltare quasi subito a destra per costeggiare il canale,

2014-04-25 12.23.33

canale che percorreremo per 1km, 1,5 km per scendere a sinistra raggiungendo l’argine sterrato del fiume Mincio, argine che ci porterà fino ai Mulini di Volta Mantovana, qui appena lasciato lo sterrato prenderemo l’asfalto a destra per ritornare sul canale lasciato all’inizio di Borghetto, per poi attraversalo a sinsitra salendo per un breve sterrato in salita, che ci condurrà poi in asfalto in località Gatti che attraverseremo per poi dopo aver attraversato un incrocio, in direzione di Volta Mantovana, strada che si infila in un fitto boschetto ancora pochissimi chilometri e saremo al punto di Arrivo.

Appena si arriva all’incrocio con la strada che viena dalla rotonda, strada in salita, facendo attenzione attraverseremo l’incrocio infilandoci sotto l’arco

2014-04-25 12.33.31

li strada su acciottolato si inerpicherà in lungo una stretta stradina con pendenza massima del 20% fino ad arrivare in cima prima del sagrato della chiesa per poi scendere di nuovo per una stretta stradina, attenzione  non farsi prendere troppo la mano con la velocità…siamo in centro abitato. Allo stop giriamo a sinistra scendiamo per poche centinaia di metri per poi svoltare a subito a sinistra ricollegandoci alla strada che ci riporterà al parcheggio auto.

Dati tecnici:

km 56,500

tempo di percorrenza 2 ore e 40 minuti

velocità media 22.3km/h

dislivello: 570 m

scannaporco2

 

 

scannaporco