Colnago

Annunci

shimano xc 90 e shimano s-phyre xc9 parte 2

Bene  dopo lunga, lunghissima  attesa finalmente sono arrivate…

Colore più vivo e in tenso rispetto alle xc90, linea migliorata e più accattivante anche  grazie all’introduzione del sistema boa, insomma c’è tutto il necessario per primeggiare non solo nel design…

Provate e come calzata devo dire che rispecchia al 98% quella del modello precedente, molto molto simili ma  a parer mio un pelo più lasche. A parte questo riconfermo tutto quello espresso in precedenza con  l’aggiunta che ora siamo davvero al top in tutto. A livello funzionalità la calzata del piede era ,sempre a mio modesto avviso, più comodo e funzionale quello con con i cricchetti, qui io tolgo solo il primo cordino e poi infilo il piede aiutandomi con un calzante altrimenti non dico son dolori ma fatico troppo ad infilarci il piede… cosa che capita con tutte le scarpe che utilizzano il sistema boa o similare.

La tomaia io la trovo più morbida rispetto a prima e confortevole, un passo avanti rispetto al modello precedente e poi la foratura della stessa rende più confortevole il piede al suo interno, facendolo traspirare di più rispetto al modello precedente. In questi primi giorni di Luglio dove la temperatura esterna sfiorava i 40 gradi, quindi almeno 50-55 all’asfalto, problemi di piedi caldi non ne ho avuti.

Nota dolente le boa, due, tre di volte si sono allentate da sole….cosa che succede con queste rotelle…sistema che andrebbe ottimizzato meglio dalla boa…

ultimo sguardo sotto…grip ottimo al momento non ho riscontrato nessun inconveniente e ci mancherebbe dopo un paio di mesi e più di utilizzo quasi quotidiano, da parte della struttura michelin.

anche qui nessun problema nel sistemare la tacchetta che si fissa senza nessun problema di assetto avvitando le due viti che la mantengono in sede.

La soletta in carbonio anche qui non fa rimpiangere quella del modello passato io ho ritrovato la stessa rigidità delle xc90 e altro non chiedo.

tacchetta che nella parte interna della scarpa è stata coperta da un linguetta morbida di copertura.

la soletta interna come nel modello precedente permette la customizzazione dell’arco plantare del piede inserendo tipologie diverse di appoggi plantari del piede…io ho tolto tutto lasciandole senza supporto.

uno sguardo veloce al tallone con il nuovo guscio più alto rispetto al modello xc90

concludendo, scarpa che si colloca al top come shimano intende il mondo ciclismo da parte del colosso nipponico.

Consigliata? certo, ne è valso il tempo lungo per averle, aspettando sempre che qualcun’altro si dia una mossa…ma senza fretta….

 

per chi volesse dare uno sguardo alla xc90  qui il link:  xc90